Lavori eseguiti

Ti trovi in:

Via O.Evangelista Paganica (2012)

 
  • Applicazione fibra di carbonio.
  • Cucitura lesioni con resina epossidica bicomponente.

Rinforzo strutturale telaio in cemento armato con confinamento dei nodi per mezzo dell’applicazione di tessuti in fibra di carbonio unidirezionali e quadriassiali. La nuova normativa antisismica prevede l’adeguamento sismico e messa in sicurezza di edifici esistenti, publici e privati, in Cemento Armato, Muratura e di opere infrastrutturali come ponti, viadotti, siano essi in muratura, in .c.a. in precompresso, in legno ed in acciaio con materiali compositi e fibre di carbonio.

L’applicazione di materiali compositi fibrorinforzati (FRP) rappresenta la soluzione tecnologica più evoluta per gli interventi di consolidamento statico, di rinforzo e riabilitazione strutturale, di miglioramento ed adeguamento sismico. E’ la soluzione ideale per la messa in sicurezza di edifici residenziali, ospedalieri, scolastici, sportivi, commerciali ed industriali. I vantaggi degli FRP sono molteplici: leggerezza, elevate proprietà meccaniche, caratteristiche anticorrosive.
I compositi si adattano bene anche ad applicazioni in cui è necessario preservare le caratteristiche estetiche della struttura originaria (edifici di interesse storico o artistico) o in casi in cui i rinforzi tradizionali sarebbero di difficile applicazione per limitatezza dello spazio a disposizione.
Gli FRP garantiscono eccezionali risultati in termini di sicurezza, riducendo al minimo i problemi di invasività e di ingombro garantendo la totale reversibilità.

 Le possibilità di applicazione sono molteplici:

- Ripristino delle capacità portanti di elementi strutturali, dovute al degrado o corrosione dei ferri d’armatura.

- Rinforzo a flessione ed a taglio di travi in c.a. a vista ed a spessore.

-  Reintegro della funzione strutturale delle staffe, insufficienti o degradate. Cerchiaggio x il rinforzo di pilastri di tutte le dimensioni e forme.

- Aumento della resistenza a compressione del calcestruzzo nei pilastri. Rinforzo di solai in c.a, anche per aumenti di carico imprevisti.

-  Collegamenti strutturali dei nodi trave – pilastro.

-  Irrigidimenti di piano su solai in c.a. con collegamento alla struttura verticale.

-  Ripristino delle capacità portanti di elementi strutturali danneggiati (ad esempio urto di mezzi nei ponti o sottopassaggi, incendi, infiltrazioni di acqua, ecc.).

-  Cambio di destinazione d’uso degli edifici, ove occorra aumentare la capacità portante oppure incrementare le prestazioni dei pilastri senza ringrossarli.

« Tutti i Lavori



Richiedi un preventivo gratuito

Contattaci adesso per avere più informazioni sui nostri interventi di rinforzo strutturale e di adeguamento sismico di edifici in cemento armato e muratura.

 

Chiama Ora Richiedi Preventivo Scrivi Email